Follia di cacao o Tentazione d'arancia



Premetto che non vado pazza per le torte al cacao; il cioccolato mi piace ma non più di tanto e soprattutto mi piace al latte; la marmellata la preferisco dolce tipo alle fragoline di bosco piuttosto che amara; infine mi considero abbastanza astemia.. Allora cosa c'entro io con questa torta?!!
(O dovrei dire tortina, viste le sue minute dimenzioni)
Unisce tutto ciò che non mi fa impazzire o quasi.. però alla fine, chissà per quale oscuro motivo, l'ho adorata.
Per questo la considero una follia!
Eppure è tanto buona.. forse troppo!
E pensare che è nata tutta per sbaglio, dall'impasto avanzato dall'ultima mandata di Puffin al cacao.
Ho colto l'occasione per "inaugurare" la mia mini-tortiera a cuore presa a Vienna.
Presumo si possa tranquillamente replicare in formato "torta normale" simil-pan di Spagna. E' easy, easy, easy!


Follia di cacao o Tentazione d'arancia
Ingredienti: 
- impasto dei muffin
- marmellata alle arance amare (ho usato la Rigoni)
- liquore viennese all'albicocca
- cioccolato fondente (al 75%)
- zucchero a velo 

Versate l'impasto dei muffin nel vostro stampo ed infornate (il tempo varia a seconda delle dimensioni della torta). Il trucco: quando pensate che il dolce sia pronto, infilate nella pasta uno stuzzicadenti per controllare se si sia cotto anche all'interno. Se quando lo estraete, lo stuzzicadenti ha la punta umida, bisogna che la torta resti ancora un po' in forno.

Dopo averla lasciata raffreddare, prendete un coltello seghettato (da pane) e tagliatela in un paio di strati come se fosse una base di pan di Spagna (e in effetti quasi lo è).                                                                          In un bicchierino versate un ditino di liquore ed un cucchiaio di marmellata (le proporzioni cambiano a seconda di quanta superficie dovete coprire; andate ad occhio, senza esagerare).                                                  Mescolate e spalmate questa "marmellatina allungata" sul primo strato di torta (si deve inumidire, il liquore viene assorbito dal pan di Spagna e non si sente più di tanto, serve solo a dare una nota briosa al sapore generale della torta).

Tagliate a scaglie il cioccolato e distribuite un po' di pezzetti sopra la marmellatina. Ricoprite col secondo strato e schiacciateli, in questo modo la marmellata farà da collante.
Ripetete lo stesso procedimento col secondo strato (e poi il terzo e il quarto se li avete XD).


Coprite con l'ultimo stato di torta e spolverate con lo zucchero a velo. Buon appetito!

La considero un capolavoro.. mi viene già l'acquolina in bocca al solo ricordo. Fidatevi, questa la dovete assolutamente provare!


L'unico modo di liberarsi di una tentazione è cedervi.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

3 commenti:

Italians Do Eat Better ha detto...

Deliziosi questi tortini! Grazie per essere passata a visitare il mio blog! Buona serata

❤♧Habanero♧❤ ha detto...

Bellino questo tortino :)

Maddalena Laschi ha detto...

Questa mini torta e' proprio una tentazione, io invece adoro il cioccolato, soprattutto quello fondente che connl'arancia si sposa benissimo! Simpatico l'impasto dei muffins per la base, insomma già l'adoro! Un abbraccio e a presto!

Posta un commento

Visualizzazioni