Nadia e la scacchiera mantovana

La Mantovana è un dolce tipico pratese, nonostante il suo nome possa indurre in errore. Si racconta che nell'Ottocento il noto pasticcere di Prato, Mattonella, abbia ricevuto questa ricetta in dono da due suore di Mantova, come ringraziamento per la sua ospitalità.
La ricetta che invece vi propongo io, l'ho ricevuta dalla gentilissima Nadia che ho incontrato al Quilting Day.
La base è all'incirca la stessa di una torta mantovana ricoperta da una glassa di zucchero o al cioccolato.

 La scacchiera mantovana di Nadia
Ingredienti:
- 250 g farina
- 250 g burro
- 250 g zucchero
- 2 uova + 4 tuorli
- bustina di lievito vanigliato
- buccia di limone (facoltativa)

 Sciogliete il burro a bagnomaria. Intanto in una bacinella sbattete gli albumi con lo zucchero. Ottenuto un composto schiumoso, aggiungete uno per volta i 6 tuorli e il burro sciolto.
Quando gli ingredienti si sono ben amalgamati, potete aggiungere anche gli altri: farina setacciata, il lievito e qualche scorsa di limone.
Ho sentito che invece di usare la scorza di limone grattuggiata, c'è chi ci mette qualche goccia di limoncello.
Continuate a lavorare il composto con la frusta per amalgamare bene tutti gli ingredienti e ottenere un composto spumoso e omogeneo.
Imburrate la vostra teglia quadrata o rettangolare oppure foderatela di carta forno e versateci il composto.
Infornate in forno già caldo a 180° per 30 minuti. Prima di toglierla dal forno, fate la prova stuzzicadenti: se non fosse ancora cotta proseguite la cottura coprendo la superficie con un foglio d’alluminio e continuate fino al termine dei minuti previsti. Lasciate raffreddare la teglia.
Preparate la glassa allo zucchero (mentre per quella al cioccolato basta fondere una barretta di cioccolato fondente a bagnomaria):

 Glassa allo zucchero (Ghiaccia reale):
Ingredienti:
- 150 grammi di zucchero a velo
- 1 albume
- succo  di limone
- scorza d'arancia (facoltativa) 

Montate l’albume e poco alla volta aggiungete lo zucchero a velo facendolo sciogliere bene.
Unite qualche goccia di limone (e se volete la scorza di arancia grattugiata).
Il composto sarà pronto quando sollevando con il cucchiaio, si formerà un nastro continuo. Per aumentare la consistenza della glassa basta aggiungere dello zucchero (in altri ricettari, c'è scritto che per la ghiaccia reale servono 300 g di zucchero, mentre la preparazione è la stessa).

Dividete la torta a metà con un coltello (non è ancora giunto il momento di tagliare i cubetti). 
Spalmate una parte con la glassa alla zucchero, mentre l'altra col cioccolato. Quando è tutto asciuttto e ben solidificato, tagliate i cubetti e divertitevi a creare questo gioco di contrasti e l'illusione di una scacchiera. Assolutamente irresistibile, vi giuro! E di fantastico impatto visivo!
Grazie Nadia!

5 commenti:

Nina ha detto...

Ciao cara, che ricetta golosa! Da divorare in un sol boccone, complimenti! Se ti va passa da me per partecipare al Link Party "Back to Autumn" su Fragola e Cannella! Mi farebbe molto piacere!
Un abbraccio
Nina

Nina ha detto...

Ciao cara, che ricetta golosa! Da divorare in un sol boccone, complimenti! Se ti va passa da me per partecipare al Link Party "Back to Autumn" su Fragola e Cannella! Mi farebbe molto piacere!
Un abbraccio
Nina

Lauradv ha detto...

Ma bello questo post! Non conoscevo proprio questo dolce ;)

Giovanna ha detto...

Complimenti, Nadia! Meravigliosa la tua mantovana, da vedere e immagino anche da mangiare. Approfitto per dirti che il 26 settembre scorso ho ricevuto il premio Versatile Blogger. Ti passo la nomination e, se ti va, accetta questo premio da parte mia. Leggi il post: http://acquacottaf.blogspot.it/2013/09/the-versatile-blogger-award-nominations.html

kokina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento

Visualizzazioni